PoliticaNews

Squadrismo alla Camera dei Deputati, il 5stelle Donno preso a pugni

Clima di altissima tensione alla Camera dei Deputati durante la discussione sull’Autonomia differenziata. Dopo che il deputato del Movimento 5 stelle Leonardo Donno aveva cercato di consegnare, in segno di protesta, un bandiera italiana al ministro Calderoli, si è scatenata una maxi-rissa, a fatica domata dai commessi. A farne le spese è stato lo stesso Donno finito a terra, dopo essere stato circondato da parlamentari di Lega e Fratelli d’Italia.

Il clima si era fatto incandescente già quando il deputato leghista Domenico Furgiuele si era rivolto verso i banchi delle opposizioni facendo il segno della X Mas, ricevendo come risposta lo sventolio di tricolori e il canto “Bella ciao”.

“Il leghista Iezzi lo ha colpito ripetutamente con dei pugni sulla testa – riferisce Nicola Fratoianni (AVS) – ed è stramazzato a terra”. Il deputato M5S è stato portato via in sedia a rotelle.

Davvero uno spettacolo indegno.

Abruzzo Sera è anche su Whatsapp. Clicca qui per iscriverti al nostro canale ed essere sempre aggiornato.

Video 7x3 compresso 1 2

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati