PoliticaDirezioneVideo

L’Avvocato del diavolo, ep.29: centro storico e Gran Sasso nel confronto tra Fabio Frullo e Stefano Albano

Fabio Frullo sul Centro Turistico Gran Sasso: “Come priorità c’è la tutela dei lavoratori, sia dei 21 a tempo indeterminato che dei 19 stagionali. Contestualmente bisogna ragionare su un Piano di sviluppo territoriale che con l’aiuto di professionisti, valorizzi un turismo per tutto l’anno. Solo seguendo questa strada potremo guardare al futuro con grande ambizione”. 

Stefano Albano: “Sul Gran Sasso abbiamo richiesto un Consiglio straordinario. Serve un confronto largo e il 13 giugno come Partito Democratico faremo una grande assemblea per sviluppare un ragionamento su scenari, strategie, opportunità. Intorno ai fondi del PNRR andrebbe costruita una strategia attorno alla funivia per capire come capovolgere il saldo negativo tra costi e introiti”.   

L’Avvocato del diavolo è il format politico di Abruzzo Sera, condotto ogni settimana dal Direttore Fabio Pelini.

Ospiti della 29esima puntata due protagonisti del Consiglio comunale dell’Aquila: Fabio Frullo, capogruppo dell’Unione di Centro e presidente della III commissione e Stefano Albano, capogruppo del Partito Democratico.

Con loro abbiamo affrontato alcuni temi dell’attualità politica cittadina, a partire dalle polemiche suscitate dall’ipotesi ventilata dal vicesindaco dell’Aquila Raffaele Daniele di spostare la statua di Sallustio da Piazza Palazzo, contestualizzando la querelle in una visione più ampia che riguarda in generale il restyling che sta vivendo il centro storico della città capoluogo di Regione.

I due consiglieri, dal rispettivo punto di vista di maggioranza e opposizione, si sono poi confrontati sulla “questione sociale” evidenziatasi in città anche con episodi di violenza e sulle priorità relative al Gran Sasso, dopo l’approvazione in Consiglio comunale del documento sul Centro Turistico del Gran Sasso.

Abruzzo Sera è anche su Whatsapp. Clicca qui per iscriverti al nostro canale ed essere sempre aggiornato.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati